Obiettivi economici del progetto:

Grazie al Progetto ARCA la casa editrice L’Erma di Bretschneider e TSP (entrambi PMI) introdurranno una forte innovazione nel proprio mercato di riferimento come più volte rappresentato nel corso della stesura del presente progetto che nasce dopo un’attenta analisi di mercato da cui emerge come la rappresentazione creativa digitale di contenuti di nicchia sia nell’insieme di un’operazione ad oggi inedita e di forte impatto in termini occupazionali e di redditività.

Rispetto ai risultati da raggiungere, i contributi finanziari prioritari si possono annoverare tra le attività di RSI svolte in effettiva collaborazione con l’Università la Sapienza di Roma (Organismo di Ricerca coinvolto attraverso due dipartimenti come Ingegneria Informatica e Scienza dell’Antichità). L’interdisciplinarità del progetto ARCA e le diverse competenze in campo dimostrano l’ambiziosità degli obiettivi posti e la contaminazione scientifica e tecnologica insita in tutte le attività di progetto previste e che saranno oggetto di pubblicazioni per le componenti che raggiungeranno una rilevanza nella comunità accademica.

Ogni PMI coinvolta, in base agli specifici obiettivi di business, ha condotto un’analisi di mercato volta all’individuazione e raccolta dei fattori socio-economici caratterizzanti il settore delle Industrie Creative Digitali e dei relativi ambiti di influenza diretta ed indiretta sul proprio mercato di riferimento. Entrambe le ricerche hanno portato ai medesimi risultati che si focalizzano sulla capacità della creatività (digitale) di produrre valore aggiunto partendo dai contenuti e stimoli provenienti dalla sfera culturale. Il rapporto tra cultura e creatività è molto stretto, la capacità della creatività digitale di generare valore economico dipende inevitabilmente dalla possibilità di attingere dal vasto serbatoio della cultura.

TSP grazie al progetto ARCA sarà in grado di sperimentare nuovi servizi sulla creatività digitale che possono aprire nuovi modelli di business per TSP migliorandone il posizionamento competitivo in un mercato dove la capacità di innovare attraverso le tecnologie IT creando nuovi modelli di fruizione audiovisiva diventa una frontiera di business di primario interesse per TSP. Proprio i risultati delle indagini di mercato evidenziano un trend di crescita importante che ha portato il board di TSP a valutare un potenziamento della propria forza lavoro dedicando risorse ad una linea di business sicuramente promettente.

L’industrializzazione dei risultati conseguiti con il progetto ARCA consentiranno a TSP di migliorare il proprio posizionamento competitivo grazie alla vendita agli editori, così detti di nicchia, di servizi innovativi offerti dalla piattaforma, distribuita secondo il modello SaaS (Software as a Service). L’offerta TSP sarà ampliata con nuovi servizi su piattaforme audiovisive ICT che apriranno un nuovo mercato e la conseguente possibilità di acquisire una nuova fascia di clientela.

 

Nello specifico i servizi applicativi previsti per la piattaforma possono così sintetizzarsi:

  •  Elaborazione in audiovisivo (storytelling) dei contenuti di libri editoriali;
  •  formalizzazione semantica della conoscenza estratta da un libro;
  •  base di conoscenza integrata ed esplorazione semantica della base di conoscenza;
  •  ranking avanzato per selezioni guidate delle informazioni estratte dalla base di conoscenza;
  •  esplorazione della base di conoscenza per accessi (ed acquisto) esperienziale dei contenuti di libri editoriali.

L’insieme di tutti i servizi offerti, dovrà consentire alle piccole case editrici con elevata specializzazione per determinati argomenti, di offrire ai propri clienti, sia usuali e con alto grado di fidelizzazione, ma anche del tutto nuovi, la possibilità, a partire dall’argomento prescelto, di comporre un libro in cui sono raggruppati i contenuti, selezionati tra quelli di maggiore interesse, provenienti da più testi digitali trattanti tutti lo stesso tema. L’output finale dell’erogazione dei servizi previsti dalla piattaforma, sarà dunque un libro che potremmo definire su misura, stampabile on demand, che si compone dei soli contenuti di interesse per il lettore che eviterà così di dover necessariamente acquistare più titoli.

L’adozione del modello SaaS per la distribuzione della piattaforma di offerta, erogazione e monitoraggio dei servizi, che sfrutta l’impiego del cloud, ne semplifica la gestione complessiva e non richiede un particolare investimento in termini di acquisto e manutenzione dei sistemi serventi; inoltre consente una scalabilità immediata rispetto alle possibili esigenze oltre a garantire sicurezza in termini di fault-tollerance e backup. Per l’accesso alla piattaforma sarà sufficiente una connessione internet, in qualsiasi punto o momento ci si trovi e la disponibilità di un comune browser.

Il modello di business di TSP, tenuto conto della modalità di distribuzione prescelta, prevede l’accesso e l’utilizzo della piattaforma da parte degli editori e la creazione e pubblicazione assistita dei contenuti in formato digitale all’interno della base di conoscenza (Knwoledge Base), attraverso la sottoscrizione di un abbonamento oppure, laddove la dimensione della casa editrice sia particolarmente ridotta, saranno previste, al fine di agevolare l’accesso alla piattaforma anche a queste realtà, formule di pagamento legato all’effettivo utilizzo dei servizi offerti per poi successivamente passare all’abbonamento a fronte del raggiungimento di un prefissato target di vendite.

E’ anche prevista una fee per ogni transazione commerciale, da intendersi come quota parte del prezzo di vendita dei contenuti digitali, che sarà concordata in fase di contrattualizzazione con le case editrici.

L’iniziativa industriale ed i business model sottostanti, ricavati con il metodo Canvas, ci portano a dire che nel triennio successivo alla conclusione del progetto il volume d’affari per TSP può prudentemente raggiungere un coefficiente moltiplicativo 5 rispetto al valore dei costi sostenuti per il progetto.

Per quanto riguarda gli impatti potenziali per Lerma di Bretschneider, la realizzazione del progetto ARCA comporterà un miglioramento del posizionamento competitivo sia in termini di vendite delle proprie edizioni sia in termini di impatto della propria presenza sul mercato con uno strumento innovativo e di sostanziale utilità soprattutto per i ricercatori internazionali. L’ampliamento delle edizioni digitali ed il miglioramento dei servizi ad esse connesse consentirà anche la creazione di collane e riviste pubblicate esclusivamente in formato elettronico, con ingenti riduzioni dei costi di produzione eliminando sia i costi di stampa sia i costi di distribuzione delle edizioni cartacee, tra cui i costi di spedizione.

L’impatto del progetto nel suo mercato di riferimento è stato preventivamente testato attraverso una serie di indagini mirate che hanno coinvolto, oltre l’organismo di ricerca presente nel progetto, anche un campione di Università nazionali ed internazionali, Istituti di ricerca, soprintendenze e ricercatori. Durante quest’analisi, L’Erma ha illustrato le possibilità di ricerca tramite le correlazioni semantiche una volta terminato il Progetto e di come questo nuovo sistema consenta lo sviluppo di un apparato di ricerca, oltre aumentare in modo esponenziale l’individuazione di materiale di proprio interesse e conseguentemente le vendite delle edizioni e delle collezioni editoriali.

I servizi creativi digitali prodotti dal progetto ARCA si rivolgeranno dunque ad un mercato composto da interlocutori pronti a comprenderne i benefici ed altamente predisposti all’utilizzo. Le possibilità commerciali offerte appaiono da subito molteplici sia per quanto riguarda l’assenza di un prodotto analogo, in termini progettuali e gestionali, sia per la rilevanza dell’impatto nel suo mercato di riferimento.

La scelta di utilizzare l’Inglese come lingua principale per lo sviluppo del primo prototipo rivolge automaticamente il progetto alla totalità degli individui ed istituzioni operanti nel settore specifico di riferimento su scala globale. Più nel dettaglio il mercato di riferimento, in termini di presenza sul territorio di istituti di ricerca o università attivi nella ricerca nel campo dell’archeologia e storia dell’arte classica, è concentrato maggiormente in Europa e Nord America, ma negli ultimi anni ha visto la crescita esponenziale dell’interesse del grande mercato asiatico, ed in particolare Cinese, anche ed in relazione all’adozione del suo nuovo sistema giuridico fondato sulle basi del diritto romano.

La gestione del sistema sviluppato e dei relativi archivi, la sua manutenzione e costante aggiornamento svilupperà nuovi sbocchi occupazionali immediati, già per la realizzazione del progetto saranno assunte due nuove figure professionali, mentre la nuova modalità di produzione e commercializzazione dei prodotti editoriali creerà un nuovo settore aziendale ed aprirà la strada verso nuove possibili strategie e sinergie all’interno del mercato di riferimento.

Grazie ai servizi erogati dalla piattaforma L’Erma di Bretschneider potrà ampliare il numero dei propri clienti puntando su una diversificazione dell’offerta che potrà annoverare, oltre al prodotto tradizionale rappresentato dal libro cartaceo ed e-book, già attualmente acquistabili on line sul sito dell’editore, anche nuove forme di edizioni digitali frutto dell’assemblaggio di singoli contenuti on demand (testi ed immagini) e stampabili su richiesta, prevedendo così di raddoppiare il proprio fatturato nell’arco dei tre anni successivi al completamento del progetto.