Smart Cities

I sistemi di servizi si iscrivono oramai tra i fattori produttivi di crescita di un’area con l’obiettivo di valorizzare: i) la vocazione produttiva del territorio; ii) la fruibilità delle informazioni, dei beni e dei servizi pubblici; iii) il riuso da parte dei privati delle informazioni pubbliche (strategia Linked Open Data).
Il paradigma delle Smart Cities realizza tali obiettivi, attraverso un utilizzo coordinato delle tecnologie ICT e della Scienza dei Servizi, la quale è in grado d’individuare i Sistemi di Servizi più adatti alle caratteristiche dei territori nei quali devono essere implementati ed agli obiettivi socio economici che si vogliono raggiungere, dando luogo ad un ecosistema in grado di produrre valore socio-economico.

Progetto SMART - Services and Meta-services for smART eGovernment (MIUR - collaudato a Febbraio 2014): Obiettivi principali sono stati l’ideazione e validazione di metodologie e strumenti da rilasciare nel mercato dei servizi al fine di supportare il processo di individuazione, progettazione, valutazione dei VAS (Servizi a Valore Aggiunto) attraverso la realizzazione di prototipi ed infrastrutture da utilizzare sia a livello di produzione sia a livello di distribuzione.

Progetto SEVA - Piattaforma di Pianificazione Strategica e Operativa dei servizi a Valore Aggiunto (MISE – Concluso ad Aprile 2015): una soluzione innovativa a supporto della pianificazione strategica e operativa di iniziative e progetti di eGovernment e eGovernance. La soluzione è applicabile alle Pubbliche Amministrazioni centrali e locali, ai Broker di servizi, alle altre organizzazioni pubbliche e private coinvolte nello sviluppo di eGovernment e eGovernance. La soluzione è composta da una metodologia finalizzata alla pianificazione strategica e operativa delle iniziative e dei progetti di innovazione attraverso un percorso razionale per la produzione di servizi; una base di conoscenza sui servizi come strumento essenziale della metodologia nelle due fasi di pianificazione e un insieme di strumenti informatici che abilitano l’applicazione della metodologia.

Progetto SERVICE TRACE (FILAS Regione Lazio – Concluso nel 2015)
Il progetto Service Trace riguarda il supporto applicativo al monitoraggio di un sistema di servizi. Il problema traguardato è stimare esigenze di intervento sul sistema analizzando il flusso delle notizie che scaturiscono in modo continuo da certe fonti. Poiché le fonti di interesse hanno carattere documentale, le tecnologie di elaborazione del linguaggio (NLP) hanno ruolo centrale nel progetto.
La sperimentazione effettuata in Service Trace ha portato ad identificare un nuovo modello architetturale che vede copertura tecnologica rispetto a: i) tecnologie NLP; ii) modellazione ontologia; iii) tecniche di estrazione automatica di tassonomie. Il modello architetturale prodotto è compatibile con una gestione a schema grid che correla: ontologie, simboli e documenti, gestione del flusso di conoscenze sui servizi e sulla loro variabilità.

Progetto SPAC3 (Regione Lombardia – collaudato a Settembre 2015): Servizi smart della nuova Pubblica amministrazione per la Citizen-Centricity in cloud (http://www.spac3.it)
Gli obiettivi dichiarati e raggiunti dal progetto sono stati:
• Ottimizzare i processi delle Pubbliche Amministrazioni con lo sviluppo di una piattaforma cloud prototipale per l’accesso e la fornitura di servizi della pubblica amministrazione al cittadino negli ambiti di scuola-educazione, sport-tempo libero, welfare-inclusione.
• Migliorare l’adattabilità dei servizi e l’accettazione dei cittadini semplificando l’accesso ai servizi per i cittadini grazie allo sviluppo di innovative interfacce multimodali, un innovativo motore semantico e un servizio di “Agenda cloud” nella tutela della privacy del cittadino.
• Fornire le prospettive di adozione su larga scala: valutare l’impatto sull’ecosistema di business nella filiera della fornitura di servizi, con l’obiettivo di creare società miste pubblico-private che forniranno servizi on-demand ad alto valore aggiunto e a basso costo per l’utente finale.